D U B A I

 Dubai nasce praticamente negli anni 70, è una città giovane. 

Avrai sicuramente sentito parlare dell’ Oro nero e dell’importante ruolo che ha giocato nel creare le fondamenta di questo lussureggiante emirato.

Beh il petrolio non è l’unica fonte di lusso di cui questa città si possa vantare..

Se tra gli appellativi storici di Dubai figura quello di "citta' d'oro” ci sarà un motivo non credi? 

Proprio grazie ai suoi vivaci e fiorenti scambi commerciali con India e Iran,  uno dei principali fattori che hanno determinato il successo della Dubai che conosciamo oggi è il suo mercato dell’oro.

Il Souk Al Dahab, il mercato dell’oro appunto, è stato fondato nel 1940 sulle rive del Dubai Creek per facilitare gli scambi tra commercianti.

Vi sto parlando di un posto abbastanza vicino ma sufficientemente lontano dalla mastodontica ed egocentrica Dubai comunemente conosciuta, un cuore ricco di cultura e tradizione, la medina da cui tutto ha avuto inizio.

Qui pietra, gesso, corallo e legno prendono il posto del vetro e dell’acciaio che padroneggiano gli avveniristici grattacieli cittadini. Bassi edifici color ocra, cortili silenziosi e ombreggiati, mercati di spezie, seta, caffè e artigiani di preziosi monili portano avanti la loro storia.

Ecco come ho voluto rappresentare la mia idea di incontro tra passato e futuro, dove l’arte del lusso non è rappresentata solo da edifici altissimi ma sopratutto dalla storia di un popolo che ha creato le fondamenta per poterceli costruire.

Ora preparati a scoprire la Dubai Collection...  

 

Guarda la collezione

C O S T A S M E R A L D A

Impossibile resistere al fascino italiano.

Definito il "Paese più bello del Mondo" proprio dal dipartimento per l'Educazione, la Scienza e la Cultura della Nazioni Unite, meglio conosciuto come UNESCO, l'Italia regala cibo, montagne, città, storia, tradizioni ma anche un mare da sogno.

Allora iniziamo proprio da qui, da una delle nostre due meravigliose isole: la Sardegna.

Non ho potuto visitare l'intera regione chiaramente, ma il mio viaggio mi ha portato all'esplorazione della costa nord orientale di questa meravigliosa Isola.

La Costa Smeralda si presenta come un magico cocktail di mare, sole, musica e allegria al quale è pressoché impossibile resistere. Situata sul tratto di litorale nord orientale della Sardegna, tra i Golfi di Arzachena e di Cugnana, deve il suo nome al particolare colore del mare e alle variazioni cromatiche delle trasparenti acque che si insinuano in un labirinto di rocce granitiche, formando incantevoli panorami.

Ecco cosa ne è nato. Scopri la collezione..

 

Guarda la collezione

P E R L A B L U

Una città completamente immersa nel colore blu cobalto: dalle pareti delle case alle scale degli stretti vicoli, alle porte e finestre fino alla piazza.
Sto parlando di Chefchaouen.

Ci troviamo in Marocco, nella “La Perla Blu“.

In questa città l’atmosfera è assolutamente magica, quasi surreale, non a caso fa parte del patrimonio dell'Unesco.
Tutto sembra sospeso nel tempo e nello spazio, in un angolo di mondo unico!

Difatti, in un certo senso, lo spirito della città è rimasto “incantato”: tutto qui è autentico, probabilmente poiché Chefchaouen è stata “isolata” a lungo.
Fino alla metà dello scorso secolo, infatti, l’ingresso agli stranieri era interdetto.
Chefchaouen è una città sacra per i musulmani; da qui la legge, in vigore fino a qualche decennio fa, per la quale i non credenti e gli stranieri non potevano entrare.
In pratica era un luogo sconosciuto per il mondo…e forse anche per questo oggi mozza il fiato!!

Ho voluto portarti un pezzo di questa città incantata per poterti far assaporare la particolarità ed unicità di questo posto magico, lasciandoti alcuni pezzi di ricordo per me davvero speciale.

Scopri la collezione della Perla Blu.

Guarda la collezione

N O S Y B E

Un mondo dolce e feroce, un’onda di profumi e maree, di baie deserte e foreste di pinnacoli calcarei o di baobab. E’ il rifugio dei pirati della civiltà, che cercano lontano dai veleni della vita moderna un luogo dove restaurare l’animo. 

Il Madagascar è davvero un mondo a parte, con una storia e una cultura davvero originali ma che affondano le loro radici in un passato remoto e misterioso. Tutto questo rende  questa isola una terra affascinante, splendida, avventurosa.

Altipiani, montagne, deserti, foreste pluviali, canyon, grotte, piscine naturali. E il mont Pessot, la montagna sacra che domina come un trono degli dei le baie intorno a Nosy Be, l’isola di magica bellezza dove leggende e credenze insegnano che chi regola i destini del mondo vive su quest’altura magica e incantata, brulla e feroce.

Meraviglie della natura e bellezze umane. Il Madagascar vanta anche donne affascinanti, alte e slanciate.
Il tempo le appesantisce, colpa degli anni che passano, della manioca che mangiano e delle gravidanze che collezionano, ma restano comunque di un’abbagliante bellezza cromatica, fasciate dagli sgargianti parei d’Africa, stoffe che sembrano urlare i colori, gridare il verde, il rosso ed il giallo che fascia quelle pelli nere e brillanti come l’ebano. 

La bellezza di questa Terra è unica ed inestimabile e come gran parte delle terre africane non può che portare con sé, oltre a meravigliosi ricordi, profumi e colori, il mal d’Africa.

Quando ti allontani da lei, ne senti la mancanza e hai bisogno di tornarci.

Guarda la collezione

J O R D A N

Raccontare la Giordania e riassumere in poche righe una terra di tali sfumature è impossibile; corridoio naturale tra il Mediterraneo e la Mesopotamia, vede nascere nella sua florida terra civiltà diverse, che lasciano ciascuna tracce meravigliose; forse in nessun altro paese le testimonianze della sua storia convivono tanto mirabilmente.

Petra, una delle 7 meraviglie  del mondo, in cui si combinano l’opera magistrale dell’uomo con quella potente ed imperiosa della natura. Luogo di indiscutibile fascino, celebre per le sue spettacolari tombe scavate nella rosea arenaria alle quali si accede da un suggestivo canyon.

Ma forse lo spettacolo più suggestivo la Giordania lo offre con paesaggi aridi ma intensi nel deserto del Wadi Rum, luogo magico in cui montagne color porpora, profondi canyon, rocce granitiche e sabbiose distese ocra si fondono, e variando a seconda della luce solare dando vita ad incantevoli sfumature, offrendo uno scenario di inaudita bellezza.

Le sorprese non finiscono, perchè c'è anche il Mar Morto che, trovandosi a 390 metri sotto il livello del mare, è il punto più basso della terra. Provare a nuotare in queste acque salatissime, dalle sfumature a "benzina" come le chiamo io, è un'esperienza sicuramente unica al mondo, dato che la densità dell'acqua ti tiene a galla come se stessi volando.

Un viaggio meraviglioso che mi ha lasciato un ricordo memorabile di una terra selvaggia e bellissima, che voglio ovviamente condividere con voi attraverso questa splendida collezione orientaleggiante ma firmata in stile Atlantica.

Guarda la collezione

P A L A W A N

C’è un’isola delle Filippine che può vantare il titolo di “isola più bella del mondo“, ed il mio viaggio mi ha portato proprio lì questa volta, su quell'isola: Palawan.

Ancora pressoché vergine, Palawan è solamente una delle 7000 isole che fanno parte delle Filippine, ed arrivarci (nello specifico sulla zona di El Nido), è stato quasi come arrivare su Jurassic Park, non scherzo.

Queste immense formazioni rocciose che spuntano dal mare avvolte totalmente da cappotti di vegetazione di un colore verde brillante, che spettacolo.

Li ho soprannominati "gli iceberg verdi" io.

Penso che sia uno dei pochi posti che ho avuto il piacere di visitare (In Asia) in cui ancora tutto rimane pressoché incontaminato.

Le spiagge sono pulite, candide, vengono preservate e curate dalla gente locale, con premura e solidarietà. Vige la pace dappertutto, in perfetta convivialità con la gentilezza e disponibilità degli abitanti dell'isola, tutti super ospitali. 

Un'altra cosa che mi ha lasciato davvero a bocca aperta e col cuore pieno di gioia è stato vedere la proliferazione di fauna marina, in particolar modo dei coralli. Questa è stata probabilmente la cosa che più mi ha fatto piacere vedere in questo viaggio.

Ho visto una marea di coralli, anche vicino alle spiagge, sopratutto di colore blu acceso, che oltretutto avevo visto davvero di rado precedentemente. Ne ho visti davvero tantissimi, finalmente, e anche tantissime conchiglie.

Non è stato, quindi,  poi così difficile trarre ispirazione per le mie nuove creazioni, con  tutti questi colori e forme che questa Terra mi ha fatto scoprire in questo viaggio.

 

Ma non voglio star qui a svelare tutto subito...

....vi lascio la sorpresa all'interno della collezione...

 

Guarda la collezione

B A N G K O K

La seconda collezione Atlantica ripercorre e si addentra nella cultura Thailandese riproponendone forme e colori.

Una selezione di gioielli realizzati a mano con argento sterling 925 e design a struttura piramidale decorato con pietre caratteristiche ed autoctone.

Sono stati creati tre anelli, tutti disegnati e realizzati in conformità alla struttura sopracitata, con tre varianti di gemme incastonate: il turchese, per richiamare il mare, la pietra della Luna, come simbolo di forza femminile e del chakra ed infine l'onice nera, per la difesa e la rappresentazione dell'equilibrio dell'anima.

Infine è stata fatta una selezione di due collane, una rappresentante il simbolo principale della Thailandia, ossia il Buddha; mentre l'ultima raffigurante, in una variante minimale, uno dei più importanti fiori di questo Paese: il fiore di Loto.

Guarda la collezione

B A L I

Ispirata ai profumi ed alle sensazioni tipiche del mare è la prima delle collezioni proposte da Atlantica. Una selezione di gioielli realizzati a mano con purissimo argento 925 e con incastonata la conchiglia distintiva della collezione.
Disponibile come parure completa composta da orecchini, braccialetto, collana con pendente ed anello oppure singolarmente per abbinamenti più audaci con outfit più “urban”.

Guarda la collezione